Sport e natura in Algovia, lungo la Strada Romantica

da | Mar 18, 2019 | blog | 0 commenti

Il binomio sport e natura in Algovia regala grandi emozioni per i turisti: la regione che abbraccia il castello di Neuschwanstein e la località di Füssen, considerata un vero e proprio paradiso per gli escursionisti. Questi, infatti, possono andare alla scoperta del territorio dei monti dell’Ammergau, (uno dei più vasti parchi naturali della Germania) delle Alpi di Lech e di Tannheim.

Per gli estimatori delle scampagnate in pianura, il territorio prealpino dell’Algovia si presta benissimo a piacevoli e facili passeggiate su sentieri non ripidi e circondati da laghetti cristallini.

Solo nel circondario di Füssen ci sono ben 200 km di sentieri ben segnalati e curati lungo i quali è possibile trovare tipiche locande bavaresi o caratteristici rifugi alpini dove è possibile gustare le specialità della cucina bavarese e dell’Algovia.

Sport e natura in Algovia: a piedi intorno al castello di Neuschwanstein

Percorrendo il “sentiero del re Ludovico II” o i sentieri in quota dell’Algovia orientale, è possibile intraprendere delle camminate o dei tour che durano anche più giorni e che portano di rifugio in rifugio, lungo la nuova “Violetten Route”, la Via Alpina.

E quando inizia a nevicare? Nella zona di Fussen, tra Lech, la Valle ” Faulenbacher Tal” ed i laghi Hopfensee e Weißensee, sono presenti 50 km di sentieri da percorrere con ciaspole ed adeguata attrezzatura da neve, un vero e proprio “spasso” per gli appassionati di sport e natura.

Sport e natura in Algovia- Via Alpina

Sport e natura in Algovia: i rifugi alpini

Buongustai…fatevi sotto! I sentieri bavaresi offrono lungo il percorso tipici rifugi alpini dove una sosta culinaria è quasi un must. Si tratta di tipiche baite in legno che un tempo fungevano da alloggio ai boscaioli o ai pastori e che oggi si sono trasformate in accoglienti locande in cui gustare i sapori forti della cucina bavarese e bere un goccetto davanti a un camino acceso. Un’esperienza unica e irripetibile che ogni escursionista dovrebbe fare, per vivere al meglio il binomio sport e natura in Algovia.

Sport e natura in Algovia: il sentiero del Lech

Riprendiamo ora il nostro percorso che abbina sport e natura proponendovi una nuova escursione, il sentiero del Lech in Algovia. Lungo circa 125 km, il sentiero del Lech prende il nome dal fiume che lo attraversa. Il sentiero mette in comunicazione 2 nazioni (Austria e Germania) e 3 regioni (la zona dell’Arlberg in Voralberg, la regione del Parco Nazionale Lechtal-Reutte in Tirolo e la regione meridionale della Germania – Algovia).

Per gli escursionisti interessati a fauna e flora, il sentiero del Lech offre diversi “tesori”: una delle più grandi colonie di stambecchi d’Europa, molte razze di uccelli ed orchidee selvatiche. Nelle vicinanze della cascata Simms, a 100 m di altitudine, troviamo il più lungo ponte (attraversabile a piedi) austriaco con i suoi 200 m di lunghezza. Il sentiero ha ottenuto il certificato “Leading Quality Trail” ed è modello per molti altri sentieri escursionistici europei. Füssen rappresenta il punto d’incontro del sentiero del Lech, della Strada Romantica, della strada alpina tedesca e della Via Claudia Augusta, che costituiscono il crocevia della rete stradale dell’Algovia.

Sport e natura in Algovia- Sentiero del Lech

Sport e natura in Algovia: la trilogia dell’escursionismo

Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono”: così William Blake parla di sport e natura in Algovia.

A seconda del grado di difficoltà, in questa regione è possibile scegliere itinerari escursionistici a diverse altitudini: la cosiddetta “Trilogia dell’escursionismo in Algovia” offre sia piacevoli passeggiate che conducono a laghetti situati in un dolce paesaggio collinare coperto di prati e pascoli, sia escursioni più impegnative sulle alture alpine e ai rifugi. I tour più difficoltosi hanno come mete le Alpi dell’Ammergau, della Lechtal e dell’Algovia, e hanno in comune una sola cosa: i paesaggi da cartolina, con la loro storia, leggenda, saga, tutte da scoprire.

[fonticon icon="times"]