Esplorando il Parco naturale di Altmühtal

da | Mag 10, 2019 | blog | 0 commenti

Il Parco naturale di Altmühtal è considerato il cuore verde della Baviera e si snoda lungo il corso del fiume omonimo. Contraddistinto da uno scenario ricco di verde, piste ciclabili, piccoli paesi ricchi di spunti interessanti, diventa meta imperdibile per una vacanza all’insegna del relax in uno scenario naturale da favola. Il Parco naturale di Altmühtal vanta numerosi paesini pittoreschi tutti da visitare e fotografare, Kelheim, è il primo di essi, dove il corso dell’Altmühl confluisce nel Danubio.

Parco naturale di Altmühtal: Kelheim

Kelheim è costruito lungo il fiume, la sua parte più antica, l’Altstadt, risulta divisa tra il vecchio corso dell’Altmühl e il nuovo Main-Donau-Kanal.

Il Weltenburger Kloster è il monastero che vale una visita, e si trova all’interno del Parco naturale di Altmühtal. Fondato dai Padri Benedettini nel VII secolo e risalente al XVIII secolo, è conosciuto soprattutto per il suo birrificio e per la birra scura qui prodotta, vincitrice più volte del titolo mondiale di miglior birra scura dell’anno. Nel grande parco all’interno del convento si trova un Biergarten, dove è possibile mangiare e assaggiare le birre qui prodotte, oltre a poter acquistare souvenir. Una volta qui, è possibile visitare la piccola chiesa barocca e parte del monastero ora adibito a museo.

Parco naturale di Altmühtal: Riedenburg

A Riedenburg vietato perdere le due principali attrazioni della cittadina: il Museo dei Cristalli e il Falkenhof Schloß Rosenburg.

Parco naturale di Altmühtal-chiesa

All’interno del museo è esposto il cristallo più grande del mondo che misura due metri per tre, ha più di 40 milioni di anni e pesa 8 tonnellate. A questo si aggiunge una collezione di cristalli degna di nota corredata da spiegazioni relative alla loro formazione.

Il Falkenhof Schloß Rosenburg, domina Riedenburg dall’altura soprastante. Nel parco del castello è possibile ammirare una ricca schiera di rapaci: dal falco pellegrino all’aquila pescatrice, dagli avvoltoi e ai gufi.

Parco naturale di Altmühtal: Dietfurt

Nella cittadina di Dietfurt all’interno del Parco naturale di Altmühtal, si trova l’ultimo mulino visitabile della valle dedicato alla produzione di farina. Sono qui esposti i macchinari che vengono messi in funzione durante le visite guidate. Il mulino per un centinaio di anni, oltre ad essere stato utilizzato per la produzione della farina, ha fornito energia elettrica a tutto il paese. È possibile proseguire la visita ai piani superiori dove si trovano macchinari in funzione e oggetti esposti che narrano la vita contadina dei secoli passati.

Parco naturale di Altmühtal: Eichstätt

Ad Eichstätt è possibile visitare il Duomo che risale al secolo VIII. Le due torri romaniche che lo caratterizzano risalgono al secolo XI, mentre l’ esterno è di epoca barocca. All’interno da notarsi il Pappenheimer Altar, scolpito in arenaria tra il 1489 ed il 1497, raffigurante un pellegrinaggio da Pappenheim a Gerusalemme.

Eichstätt è inoltre dominata dalla fortezza Willibaldsburg, dove ha sede lo Jura-Museum. Qui sono conservati numerosi fossili rinvenuti nel massiccio del Giura, all’interno è inoltre possibile ammirare una ricostruzione dello sviluppo della città dalla sua fondazione all’epoca attuale, riproduzioni e scheletri di animali preistorici, fossili, reperti archeologici e acquari con i pesci tipici della zona. Terminata la visita, vale la pena fermarsi a osservare il paesaggio sottostante le mura, che, con una giornata di sole, permette di godere di una superba vista a 360° della cittadina nel cuore del Parco naturale di Altmühtal.

Parco naturale di Altmühtal-ponte

Parco naturale di Altmühtal: Pappenheim

Il dettaglio che contraddistingue Pappenheim è quello di essere un paese fortificato arroccato su un’altura. Le maggiori attrattive del paese sono i castelli, l’Altes Schloß di epoca rinascimentale e il Neues Schloß di epoca neoclassica, cinti da mura. All’interno dei castelli è possibile visitare le sale signorili, le vecchie scuderie, e altri edifici ristrutturati che ora ospitano la Gasthof e varie sale didattiche. È inoltre possibile visitare la parte più antica dei castelli passando attraverso un ponte interno, salire sul torrione ed ammirare il panorama di Pappenheim e dintorni.

[fonticon icon="times"]