Le imperdibili attrazioni lungo la Strada Romantica (da sud a nord) – prima parte

da | Apr 27, 2017 | blog | 0 commenti

Vuoi partire per la Romantische Strasse? Ecco qui le imperdibili attrazioni lungo la Strada Romantica, elencate in ordine da sud verso nord. Visto che ce ne sono molte, suddividiamo l’articolo in due parti, per facilitarti la lettura e permetterti di pianificarti al meglio il tuo itinerario.

Füssen

Füssen, la cittadina conosciuta per lo più per i vicini castelli di Neuschwanstein e Hohenschwangau, ma che merita una visita sia in centro che al suo castello. Con la sua posizione strategica, mette in relazione tra loro quattro vie di comuni-cazione importanza, che costituiscono il crocevia della rinomata rete stradale dell’Algovia:

  1. la via del Lech (che prende il nome dal fiume che la attraversa), lunga circa 125 km, che mette in comunicazione la Germania con l’Austria;
  2. la Strada Romantica;
  3. la Strada tedesca delle Alpi;
  4. la romana Via Claudia Augusta, in passato impor-tante arteria commerciale tra l’Italia settentrionale.

Il castello di Neuschwanstein

Il più spettacolare castello della Germania e una delle attrazioni più famose della Strada Romantica, legato alla figura di re Ludovico II, che seppe trasformare la sua vita in una vera e propria rappresentazione teatrale. Al posto del palco, i suoi manieri, in particolare quello di Neuschwanstein, fatto costruire per “capriccio”, tant’è che alcune sale furono utilizzate solo poche volte. Nonostante sia il palazzo più visitato e conosciuto dai turisti, e abbia ispirato il castello delle fiabe di Disney, la sua costruzione non fu terminata.

Il castello di Hohenschwangau

L’altro castello nei pressi di Füssen, che risale al XVII secolo, venne ristrutturato tra il 1832 e il 1836 da re Massimiliano, padre di Ludovico II. Questi trascorse qui la sua infanzia e giovinezza, e alla morte del padre, diventando re, si trasferì nella Stanza Reale. Siccome non si sposò, la madre, la regine Maria, ottenne di diritto di restare al castello, e vi abitò anche dopo la morte del figlio.

attrazioni romantische strasse - fussen e neuschwanstein

Il Santuario di Wieskirche

Uno dei più importanti santuari di tutta la Baviera, nonché attrazione visitatissima lungo la Strada Romantica, Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, nelle vicinanze di Steingaden. La sua costruzione, in stile rococò, viene fatta risalire al 1730, anno in cui due monaci del vicino monastero di Steingaden, Lukas Schwaiger e Padre Magnus Straub, in occasione della processione del Venerdì Santo, realizzarono una statua in legno di Cristo flagellato. La crudezza dell’opera la faceva sembrare viva, e questo provocò un tale sdegno da parte della popolazione locale, da far rimuovere la statua dal monastero.
Otto anni dopo, il 4 marzo del 1738, Maria Lory, moglie dell’oste del monastero, notò delle lacrime sul volto di Cristo, e posizionò la statua all’interno di casa sua. Da quel momento ebbe inizio un flusso continuo di pellegrini che volevano vedere il “miracolo”.
La particolarità della Wieskirche è la sua posizione in aperta campagna e non in paese: da qui deriva appunto il suo nome, letteralmente “chiesa nel prato”, che spicca per il colore bianco della sua facciata, in netto contrasto con il verde dei campi.

Rottenbuch

L’origine del paese risale al 1073, anno di fondazione dell’abbazia dei Canonici Agostiniani dal duca Welf IV von Bayern. La chiesa, costruita da Joseph e Franz Xaver Schmuzer e Matthäus Günther, si è guadagnata il titolo di “uno dei più bei gioielli del rococò bavarese”.

Schongau

La pittoresca cittadina, in passato fortezza di frontiera, vanta di edifici tardo gotici dal caratteristico tetto, come la Ballen-haus, il Vecchio Municipio (Altes Rathaus), e la chiesa di Mariae Himmelfahrt, progettata dal famoso architetto Dominikus Zimmermann in rococò bavarese e ricca di stucchi e affreschi.

Landsberg am Lech

Landsberg è la bellissima cittadina bavarese che si adagia sul fiume Lech. e che sorge sul crocevia di due strade antiche:

  1. la Via Claudia;
  2. la Via del sale.

Durante il periodo fascista divenne famosa perché è nel suo carcere che Adolf Hitler scrisse il “Mein Kampf”.

Augusta

Augusta, la terza città bavarese più grande e una delle attrazioni principali della Romantische Strasse, con il Fuggerei, il “quartiere dei poveri”, costruita dalla ricca famiglia Fugger, che sovvenzionarono le casse comunali, rendendola uno dei poli principali della Riforma Protestante.
La città gode anche di un’importanza storica per via della “Pace di Augusta” del 1555, che stabilì che ciascun territorio tedesco poteva professare la fede religiosa dei propri regnanti.

attrazioni romantische strasse - augusta
[fonticon icon="times"]